martedì 14 agosto 2012

Sardinia Guide: Città da visitare

Buongiorno a tutti,
ecco a voi la seconda parte della guida nel nord-ovest della Sardegna.
Oggi parlaremo delle città da visitare, da quelle più mondane a quelle più storiche.


Come primo vi parlo del piccolo comune di 1570 abitanti che si affaccia sul golfo dell'Asinara: "Stintino".
L'origine di Stintino risale al 1885 quando 45 famiglie di pescatori che abitavano all'Asinara furono costrette a lasciare l'isola.
Da piccolo villaggio di pescatori oggi è divenuta una piccola ma splendida città turistica.
In passato Stintino era nota per la mattanza, la sanguinosa pesca dei tonni che si svolgeva ogni anno. Questo luogo denominato "Le Tonnare" si trova a pochi chilometri dal centro abitato, vicino al mare.
La cucina locale è principalmente di mare, in particolare tonno, bottarga, ricci, frutti di mare e crostacei ma soprattutto il polpo alla stintinese.
A mio guidizio: "Paesino molto carino grazie alle sue casette color pastello che ricreano un'atmosfera spagnoleggiante". (3/5)


"Alghero", chiamata anche la città Barceloneta (la piccola Barcellona) per aver conservato l'uso della lingua catalana oltre a quella italiana (ad esempio molti cartelli sono scritti in ambedue le lingue), ha come attrazioni di rilievo il porto e i particolari bastioni (imponenti mura dedicate ad importanti navigatori come Marco Polo sul lato ovest della penisola e di Magellano ad est).
Sui bastioni si possono trovare due bellissime catapulte, come potete vedere nella foto con Andrea.
A mio guidizio: "La sua atmosfera, la sua architettura e la sua vicinanza al mare sono tre dei tanti motivi per visitarla"★★★★(4/5)




"Porto Torres" è uno dei principali porti che collegano la Sardegna al resto della penisola italiana e alla Francia.
Costituisce uno dei due quartieri più antichi dell'isola, infatti fu fondato nella prima metà dell'800 ed è costituito da strade a forma di scacchiera in stile piemontese. 
A mio guidizio: "Paesino con un porto "troppo" grande che rovina il paesaggio e l'ambiente"★★(2/5)




"Castel Sardo" si affaccia sul Golfo dell'Asinara in un susseguirsi di coste rocciose con piccole insenature.
Fu fondata dalla famiglia genovese dei Doria nel 1102 con il nome di Castel Genovese.
Dopo numerosi passaggi di proprietà tra i Doria e Azzone Malaspina, nel 1357 torna in mano a Eleonora D'Arborea, giudichessa del regno di Arborea.
Nel 1448 gli aragonesi conquistarono la città e ne cambiano il nome in Castel Aragonese. 
Nel 1502 diviene sede Vescovile e per questo inizia la costruzione della cattedrale che al suo interno ospitava Retablo, un dipinto del "Maestro di Castelsardo" che rimase anonimo.
Nel 1720 la città passa in mano ai Savoia e proprio con essi avviene un'importante ripresa economica e culturale.
A mio guidizio: "Bellissimo centro storico. Il castello domina la città e una volta saliti, regala una vista mozzafiato. Passeggiare nelle viette è veramente emozionante, sembra di ritornare all'epoca medioevale."★★★★★(5/5)





Spettacolare è Castelsardo di sera, che grazie alle luci cittadine, si trasforma in un'aquila.


"Sassari", polo urbano e storico del "Capo di sopra" dell'isola, sorge su un tavolato calcareo a nord--ovest verso il Golfo dell'Asinara e la pianura di Murra.
Coltivazioni ortive, oliveti e boschi circondano il centro urbano.
Visitando questa grande città mi sembrava di essere tornata a Bergamo.
A mio guidizio: "Bella città, con parecchi negozi , piena di vita, completamente differente dalle altre data la sua posizione lontana dal mare. Visitando questa città mi sembrava di essere tornata a Bergamo". ★★★(3/5)


Sono soddisfatta di aver visitato queste cinque città con caratteristiche tra di loro differenti, che le rendono uniche nel loro genere.
Nei prossimi due post vi presenterò i ristoranti in cui ho cenato e i prodotti tipici della zona.
Buona giornata a tutti!

10 commenti:

  1. Bellissimi posti, mare pulito e stupendo...
    Buon ferragosto!
    Cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon ferragosto anche a te Cinzia!
      Un bacio

      Elimina
  2. Davvero interessante questo post! Non sono mai stata in Sardegna ma dev'essere bellissima!

    Buona giornata!
    Elena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elena devi andarci per forza, è stupenda!
      Un abbraccio

      Elimina
  3. Purtroppo ho visto solo Castel Sardo, Porto Aranci e Porto Cervo...ma tutte e tre sono delle fantastiche località turistiche!!! :)
    comunque riguardo al tuo commento nel mio post, sono d'accordo, alexander McQueen tutta la vita!
    buon ferragosto, Denis!

    http://thebsheep.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ti indivio invece perchè hai visitato Porto Aranci e Porto Cervo! Dicono che sono stupendi!!! :)

      Elimina
  4. ci Vero! bellissime foto come sempre...
    io sono appena tornata e sto già per ripartire...ma sul mio blog ho iniziato a postare qualcosa ( quest'estate ci sarà molto da condividere).
    Buone vacanze!
    un bacio

    HIP&CHIPS

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Selene, grazie mille!!
      Ora guardo subito!
      Un bacione

      Elimina
  5. Preziosa la tua guida!!! E come sempre, splendide le tue foto! ;D

    Un bacione,

    Benedetta

    www.daddysneatness.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Benedetta! Un abbraccio!

      Elimina