lunedì 4 novembre 2013

Rodhos: Souvenirs e prodotti tipici

Andare in Grecia e tornare senza souvenir è una cosa da pazzi!
Io e Andrea ci siamo dati alla pazza gioia quindi ecco a voi la carrellata di souvenir e prodotti tipici!!

SOUVENIRS

Il termine anfora è utilizzato per una ceramica greca decorata, caratterizzata da un corpo rastremato inferiormente, con collo più stretto e due anse impostate sul collo e sulla spalla. 
Erano destinate a contenere liquidi o granaglie ed in alcuni periodi furono destinate ai rituali di sepoltura, impiegate come urne cinerarie o come segnacoli tombali.


Il miele greco è rinomato per la sua ottima qualità, il suo aroma ed il suo straordinario sapore, a livello internazionale. La sua grande varietà di gusti ed aromi, è dovuta alla ricca flora greca, composta da innumerevoli specie di piante selvatiche. Il miele che circola in Grecia è principalmente miele di fiori, dal nettare degli agrumi (limoni, aranci, melangolo), miele di timo, con un aroma indistinguibile e miele di pino dalle conifere.


L'ouzo è un distillato secco ad alta gradazione alcolica (40-50 gradi) prodotto a partire da una base costituita da mosto d'uva, sia fresca che passita e anice. Viene prodotto e consumato prevalentemente in Grecia e bevuto allungato conacqua, come dissetante ed aperitivo. Il nome è di origine incerta. Plomari e Agiasos sull'isola di Lesbo vengono da molti considerate le capitali dell'ouzo e a Plomari hanno sede gli stabilimenti (che inoltre includono un museo dell'ouzo) di Varvagiannis il principale produttore del liquore.


Il sapone puro all'olio d'oliva è un prodotto naturale che conferisce a pelle e capelli una straordinaria idratazione grazie alle particolari caratteristiche degli estratti di oliva.


La tradizione dell’uso delle spezie nella cucina greca è analoga a quella degli altri popoli asiatici, dell’Arabia e dei Balcani: attraverso il loro uso sapiente, i piatti assumono sapori e fragranze che richiamano quelli orientaliFra le spezie più utilizzate si trovano origano, alloro, menta, timo, basilico, cannella, semi di finocchio e chiodi di garofano; ad arricchire i piatti in sapore sono utilizzati senza lesinare anche cipolla ed aglio. Una particolarità della cucina greca è l’utilizzo di cannella e chiodi di garofano non solo per i dolci, ma anche per la preparazione di piatti di carne come, ad esempio, la mousaka.


PRODOTTI TIPICI
Ecco a voi invece tutto quello che abbiamo degustato in Grecia nel nostro fantastico Rodos Palace.

FETA
La feta è un formaggio estremamente diffuso, soprattutto in Grecia, da dove ha origine.
Il termine 'feta' deriva dal greco fetas, che significa deriva dal metodo di conservazione del formaggio, a fette in salamoia.

INSALATA GRECA
L'insalata greca (greek salad), è un piatto tradizionale che potete senz'altro trovare in ogni ristorante greco; è composta da insalata verde, pomodori, cetrioli, cipolle, olive, feta.
L'insalata greca, è un contorno adatto ad accompagnare un secondo piatto, oppure può essere gustata come piatto unico, se decidete di pranzare in modo fresco e leggero.



YOGURT GRECO
Lo yogurt greco è più caro e più denso ed ha un sapore più intenso e deciso di quello normale. Lo yogurt, infatti, è ottenuto dalla fermentazione del latte con i fermenti lattici che gli danno quel tipico sapore acido. Gli yogurt normali vengono lavorati solo due volte, mentre quello greco anche una terza volta, per conferirgli quell’aspetto cremoso che lo rende inconfondibile. Attualmente in commercio esistono numerose varietà di yogurt greco, pensate per soddisfare tutti i gusti e tutti i palati.


TZATZIKI
Probabilmente la salsa più famosa della cucina greca. Salsa a base di yoghurt, aglio e cetrioli, è ampiamente utilizzata nella cucina greca come accompagnamento di molti piatti, soprattutto a base di carne, e come condimento nella “pita con gyros”. (salsa nella foto sottostante).

SOUVLAKI
Il souvlaki è un popolare cibo rapido greco costituito da carne e, a volte,verdura, grigliate su di uno spiedino. Può essere servito sullo spiedino, come panino in una pita, con salse e condimenti, o su un piatto. La carne può essere di agnello, di maiale, di pollo e, a volte, di pesce, generalmente pescespada.


PASTITSIO
Il Pastitsio (o pasticio) è un piatto unico greco a base di pasta, carne macinata e besciamella. In Grecia vengono solitamente utilizzati i “maccheroni”, degli spaghetti molto grossi ma difficilmente reperibili in Italia. In alternativa possono essere usati dei bucatini, dei tortiglioni rigati o delle mezze maniche.


MOUSSAKA
Il moussakà è un piatto tipico della cucina greca, balcanica e medio-orientale, affine alla parmigiana di melanzane nella versione siciliana (piuttosto che quella napoletana, caratterizzata da mozzarella e sugo di pomodoro). La versione greca del moussakà è la più nota. Si tratta di uno sformato a base di melanzane e carne tritata, da cuocere in forno, guarnito con una spessa copertura di besciamella gratinata, ma ne esistono numerose varianti basate su zucchine, patate ed altre verdure, aromatizzate con spezie a piacimento, ad esempio l'aneto.


TALAGOUNDES
Un dolce greco molto famoso, una sorta di chiacchiere fatte con miele, sesamo, cannella e noci. 


BAKLAVAS
Il baklava è un dolce complesso e stratificato, di sottili sfoglie di pasta fillo, proprio come foglie o fogli di carta, imburrate e appoggiate in una teglia: noci tritate più o meno finemente (le quali possono essere sostituite da pistacchi), vengono sparse sui vari strati, che vengono poi cotti al forno, prima di essere imbevuti con una soluzione di zucchero e succo di limone o miele e spezie con acqua di rose. Nelle tradizioni greca e turca, a questo punto viene tagliato in triangoli, quadrati o rettangoli, in Libanola forma prediletta è quella del diamante/rombo o sempre in Turchia, arrotolato e tagliato in fette circolari. Come quasi tutti i piatti molto diffusi, quasi ogni regione, o forse quasi ogni famiglia, ne conserva una ricetta diversa.


KATAIFI
Il Kataifi è un dolce tipico natalizio della cucina greca. La pasta sottilissima e fileforma viene arrotolata insieme al miele e alle noci.


BEVANDE
A pranzo e a cena si beve di solito del vino portato in caraffa. Lo si produce con uve rosse che con uve bianche ed è prodotto in versione secca e dolce.
La retzina, il caratteristico vino bianco greco, è particolarmente apprezzato.
I vini resinati greci sono celebri e hanno un gusto aspro e particolare.
Ottimo è il vino moscato delle isole. 
L'ouzo, famoso come aperitivo, è bevuto anche durante i pasti al posto del vino, allungato con l'acqua.


Voglio tornare assolutamente in Grecia, la sua cucina e la sua cultura mi fanno impazzire. E a voi?

4 commenti:

  1. Impazzisco per lo yougurt greco...mazza quanto mi piace!
    Cinzia

    RispondiElimina
  2. "La sua grande varietà di gusti ed aromi, è dovuta..."

    Mettere la virgola tra soggetto e verbo è un'abominio. Fatti un favore, rileggi gli articoli prima di pubblicarli.

    RispondiElimina
  3. buona la moussakaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa...slurp

    METAMORPHOSE CONCEPT

    RispondiElimina