lunedì 9 febbraio 2015

Home Sweet Home

Parole scritte quest'inverno ma che non sono mai riuscita a pubblicare, forse per vergogna o per disappunto.


Ci sono quelle domeniche magiche che trascorreresti davanti al camino con in mano una tazza di the mentre fuori nevica.
Quelle domeniche che ti permettono di rilassarti a pieno, stando con le persone a te più care, chiaccherando del più e del meno.
La primavera si sta avvicinando e la nostra casa che ci ha cullati per tutto inverno la lasceremo piano piano, trascorrendo le giornate fuori casa, grazie al sole e alle belle giornate.
Ma ogni tanto bisognerebbe apprezzare veramente i momenti che si passano in casa perché, in questo posto magico, ci sentiamo al sicuro, possiamo pensare a tutto quello che vogliamo, possiamo urlare e sfogarci senza che nessuno ci giudichi.
La casa non è un luogo che si divide con i famigliari, la casa è quel posto dove corri quando qualcosa non va bene, è quel letto che diventa tanto comodo da sdraiarti ascoltarndo l'ipod quando abbiamo appena litigato con qualcuno, quel cuscino che ha assorbito più acqua della spugna che abbiamo usato per fare la doccia, quel the caldo che ci scalda quando fuori fa freddo o quando il freddo è dentro di noi.

Nessun commento:

Posta un commento