domenica 20 marzo 2016

Copenaghen - cosa vedere

E’ stata eletta la città più vivibile al mondo
Un capitale eco-compatibile, efficiente e ricca di attrazioni. 
Stiamo parlando della più grande città scandinava: COPENAGHEN


Io e Andrea abbiamo trascorso due giorni meravigliosi in questa bellissima capitale e ci siamo completamente innamorati di lei.
Bellissima sia di giorno che di sera, Copenaghen è assolutamente una delle città più belle che io abbia  mai visto.

Questo bellissimo porticcioli è il famosissimo Nyhavn. Si trova nel centro della città, e corrisponde al porto storico nonostante il suo nome significhi Porto nuovo.
E' uno dei punti più belli della città grazie alle sue "casette" tutte colorate. E' un luogo alla moda con i suoi locali, ideali per la pausa pranzo, una birra pomeridiana o una cena romantica.



Questa era una piccola intro della bellissima Copenaghen adesso torniamo indietro di qualche oretta..
ORE 9.00 - Aeroporto di Kastrup
Io e Andrea siamo appena atterrati in Danimarca, abbiamo comprato immediatamente i biglietti per il treno veloce che ci ha portati alla stazione centrale Nørreport.
Usciti dalla stazione cerchiamo di orientarci e ci dirigiamo verso la via dei negozi più famosa, la Stroget.
Durante il nostro cammino incontriamo diverse strutture davvero belle, come la Radhusplatzen e il Tivoli.
I Giardini di Tivoli, o semplicemente Tivoli sono un famoso parco di divertimenti. 
Il parco fu aperto il 15 agosto 1843 ed è il parco divertimenti più antico.
E' una grande oasi verde caratterizzata da vasti boschi e popolata da animali selvatici.
Purtroppo durante il periodo che siamo andati noi era chiuso.




Durante il nostro cammino abbiamo incontrato anche la Chiesa dello spirito santo (Helligaandskirken).
Il monastero risale al tredicesimo secolo, ed è l'unica struttura medioevale di rilievo storico ed architettonico che è scampata ai grandi incendi che hanno distrutto tutta la città.



Proseguendo il nostro cammino, passando tra tutte le viette della città e passando sopra i ponti che attraversano i canali abbiamo avuto la fortuna di vedere il bellissimo Palazzo Christiansborg.
E' la sede esecutiva, legislativa e giudiziaria della Danimarca e ciò lo rende l'unico edificio al mondo con tutti e tre i poteri.
Il castello fu ricostruito più volte causa di incendi, il primo si è verificato nel 1794.
Nei secoli passati il castello fu attacca e sulle rovine venne costruito il castello di Copenaghen.




Durante il nostro cammino abbiamo visto tantissime biciclette, è veramente bello vedere che in città si spostano solamente con questo mezzo, rispettano l'ambiente e il portafoglio.


Dopo una gustosa pausa pranzo ci siamo diretti verso il simbolo della città: La Sirenetta.
La Sirenetta è una scultura bronzea alta 1,25m e dal peso di 175kg, situata all'ingresso del porto di Copenaghen.
La statua rappresenta la Sirenetta, la protagonista di una delle più celebri fiabe di Hans Christian Andersen.



Proseguendo lungo la costa abbiamo raggiunto il bellissimo parco fortificato a forma di stella, il Kastellet
La cittadella fortificata è stata realizzata nel 1660 per volere di Frederik III.
Durante la Seconda Guerra Mondiale i Nazisti vi stabilissimo il loro quartiere generale. Oggi, invece, all'interno della cittadella ha sede il Ministero della Difesa danese.

Le caserme di Kastellet, tutte rosse.
All'interno troveremo anche una chiesa, dei cannoni (non in funzione ovviamente) e un bellissimo mulino a vento.
L'isola a forma di stella è raggiungibile tramite ponti e l'accesso è gratuito.
Panorama bellissimo e piacevolissima la camminata all'interno del parco.



Non possiamo dimenticare la bellissima Sant Alban's Church che si trova all'esterno del Kastellet.
Consacrata nel 1887,  la chiesa fa parte della diocesi europea della confessione anglicana.
Molto intenso il contrasto fra il grigio scuro delle pietre che ne ricoprono le facciate e i colori del cielo e le piante che la circondano.





Vista all'interno del Kastellet
Il primo giorno è terminato, ci siamo diretti in hotel, una doccia e via di nuovo in giro per le vie della città aspettando l'orario di cena.
Il giorno seguente dopo una DOPPIA colazione ci siamo diretti verso il Castello di Rosenborg.

Bellissimi i mattoncini di arenaria rossa, i tetti in rame e le alte torri con le guglie verdi che toccano il cielo.
La costruzione di questo bellissimo castello cominciò nel 1606, voluta da re Cristiano IV come dimora estiva ma che fini con l'essere quella in cui visse e morì.
Solo con gli anni il palazzo assunse l'aspetto di un vero e proprio castello con tanto di fossato e ponte levatoio, uno tra i più importanti in Europa.


Il castello è situato nei splendidi giardini (The Royal Garden o Kongens Have) che spesse volte, le persone usano come un vero e proprio parco per rilassarsi o leggere un libro.
Oggi il castello è un vero e priorio museo, visitabile ed è aperto a tutti.
Si basa su tre livelli espositivi e circa 24 stanze, dove si trovano delle splendide collezioni d'arte e i gioielli della corona, una delle attrazioni più importanti della città.




Molto carino il cambio della guardia, originale ma ovviamente molto breve.
Inoltre, ogni giorno alle 12 la Guardia Reale attraversa la città a passo di marcia dal castello di Rosenberg al Palazzo di Amalienborg, pronta a prendere posto davanti al portone della Regina.
Vicinissimo al parco reale troviamo anche il Giardino Botanico.
Uno splendido spazio di 10 ettari attrezzato con sentieri, pergolati e laghetti. Il giardino è una banca genetica per le piante selvatiche e ospita la più ampia collezione di flora utile per la ricerca, per l'insegnamento e la diffusione di piante e funghi provenienti da tutto il mondo.



Seguite i percorsi ben segnalati all'interno dei giardini, ciascun giardino è suddiviso in base alla specie che ospita e riporta il nome scientifico di ciascuna pianta in latino e danese.


Usciti dai giardini botanici allungando il passo e abbiamo raggiunto anche la bellissima Marmerkirken, la Chiesa di Marmo.
Iniziata nel 1749 su progetto di Nicolai Eigtved, i lavori furono interrotti per il costo troppo elevato, e ripresi il secolo dopo.
La particolarità della chiesa oltre nel particolare marmo, anche nella cupola, che è la più grande della Scandinavia.



Ritornando verso il centro città non potevamo perderci la Torre rotonda o Rundertarn.
E' un edificio spettacolare, che garantisce una vista mozzafiato sulla città a tutti coloro che riescono a percorrere tutti i 209 metri di rampa a spirale.
E' il più antico osservatorio astronomico funzionante d'Europa.


Dopo la visita a questa bellissima torre ci siamo incamminato verso l'altra parte della città, Christiania, il post di questa bella parte della città la troverete qui.


Qualche informazione in più
  • Tutti in Danimarca adorano andare in giro in bicicletta, quindi affittare una bici durante il vostro soggiorno è un'ottima soluzione.
  • Per raggiungere la Danimarca basta essere in possesso della Carta d'identità valida per l'espatrio.
  • Il paese non ha adottato l'Euro e utilizza la Corona danese. Vi consiglio vivamente di cambiare i soldi direttamente in italia per evitare le spese del cambio negli sportelli in giro per la città che sono veramente cari. La corona danese (DKK) vale circa 0,134 euro, ovvero 1 euro è pari a circa 7,45 corone danesi.
  • La maggior parte dei negozi in Copenaghen aprono alle 10 e chiudono alle 16 e sono aperti solamente la prima domenica del mese.
  • Durante il nostro soggiorno abbiamo dormito presso il completo Wake Up Borgergade, bello pulito e soprattutto situato nel centro città, per tutte le info cliccate qui.


Gli altri post riguardanti Copenaghen
Wake up - Borgergade



Nessun commento:

Posta un commento